!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->

giovedì 19 luglio 2012

Lago Film Fest 2012, corti d'inchiesta giornalistica

Welcome...
Il giornalismo osa. La telecamera indaga. L’uomo racconta. Si svolgerà dal 20 al 28 luglio a Revine Lago (Tv) l’8° edizione del Lago Film Fest, festival internazionale e indipendente di Cortometraggi, Documentari e Sceneggiature. “Abbiamo iniziato sognando, e ora non riusciamo più a smettere”, spiega il direttore artistico Viviana Carlet. Un’edizione questa che, nell’anno del ventennale delle stragi in cui furono barbaramente ammazzati i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, assume un significato speciale poiché incentrata sull’inchiesta giornalistica, e che vedrà in Alberto Nerazzini (Report) e Angela Rafanelli (Le Iene), i suoi due alfieri/ospiti d’onore. Perché il cinema non è solo finzione. È un linguaggio unico che può essere usato per dire anche qualcosa di originale: la verità.

Un mondo, quello del Lago Film Fest, che accenderà i riflettori sul cinema indipendente nelle sei categorie, le anteprime internazionali, il concorso “Rodolfo Sonego” per le sceneggiature italiane di cortometraggi, gli eventi d’arte, i concerti e tanto altro ancora. 115 i cortometraggi e documentari (su 2000 selezionati) in gara, dei quali 32 nella sezione Internazionale, 18 in quella Nazionale, 20 nella sezione Nuovi Segni (dedicata alle opere sperimentali), 21 in quella Sui Generis (dedicata alle opere di genere), 18 nella sezione UNICEF (dedicata alle opere per i bambini) e 6 nella sezione Veneto (dedicata alle opere realizzate da filmmaker veneti o ambientate nella nostra regione). 24 anteprime italiane, 6 internazionali, e, dulcis in fundo, 2 anteprime mondiali.

la locandina dell'edizione 2012
Tra gli eventi speciali del Lago Film Fest (www.lagofest.org), fresco di premio Città Impresa consegnato dallo stesso ministro Passera, in collaborazione con Rai Teche, Alberto Nerazzini presenterà “La divina provvidenza”, record di ascolti e clamorosa indagine sullo scandalo finanziario legato all'Ospedale S. Raffaele di Milano e alla figura di Don Verzè. Al fianco di Nerazzini, nel sostenere la causa del giornalismo d'assalto, ci saranno la Iena Angela Rafanelli, già conduttrice di Loveline e "Le Vite degli altri" di La7, e l'ironia graffiante e spregiudicata con cui la trasmissione di Italia Uno, stagione dopo stagione, ha raggiunto il successo. Nerazzini e Rafanelli faranno parte della giuria di esperti chiamata a scegliere i migliori tra cento cortometraggi indipendenti da tutto il mondo e capitanata dalla star dei visuals Max Hattler, campione di Festival internazionali e ragazzo prodigio che ha collaborato con Basement Jaxxx e Jovanotti (per cui ha curato le immagini del tour L'ombelico del mondo). A lui il Lago Film Fest dedicherà una retrospettiva mai vista prima in Italia.

Tra le fila della giuria ci sarà anche il Sound Designer Andrea Martignoni, interprete di spicco della scena dell'animazione italiana. La sua partecipazione al Lago Film Fest sarà occasione per presentare al pubblico ANIMAZIONI 2 - Cortometraggi italiani contemporanei in DVD, opera seconda prodotta da Ottomani e Vivacomix che raccoglie le migliori animazioni di produzione italiana degli anni zero.
 
Revine Lago (Tv), scorcio del Lago Film Fest
Ricchissimo il calendario degli eventi speciali. La parte del leone la farà l'anteprima internazionale di Zombi, commedia nerissima firmata dal regista spagnolo David Moreno (già giurato a Lago nel 2010) che racconta una storia di eutanasia con un cinismo e una lucidità che non hanno eguali nella storia del cinema di fiction. In agenda anche la proiezione speciale di (S)OGGETTI SMARRITI con una selezione dei migliori corti provenienti dal Festival piacentino Concorto, e direttamente dall'ultimo Festival di Cannes, in collaborazione con il prestigioso progetto parigino NISI MASA, i film brevi del progetto CINE-BOAT.
 
Viviana Carlet
“Ci hanno definito degli incoscienti, ma siamo solo dei ragazzi che hanno creduto in un sogno e continuano a viverlo e a coltivarlo. Da otto anni costruiamo con pazienza e passione uno spazio/tempo di incontro e di scambio creando relazioni e portando il mondo a casa nostra, perché crediamo sia il luogo più bello, perché racconta la nostra storia e ha bisogno di ossigeno per vivere e crescere” ha commentato la vulcanica direttore artistico nonché ideatrice del Lago Film Fest, Viviana Carlet, “Siamo un gruppo di ragazzi che negli anni è cresciuto numericamente, ha maturato nuove competenze. Crediamo nel ricambio e ci auguriamo che altri prendano il nostro posto. Che imparino a loro volta facendo e creando. Che sia per loro come per noi, un’urgenza, un bisogno di vivere semplicemente, dove il come diventa la parte più importante. Il Lago Film Fest è semplicemente vita, credere e sapere che tutto è possibile”.

Revine Lago (Tv), il l Lago Film Fest

Nessun commento:

Posta un commento