!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->

lunedì 11 marzo 2013

Oso franco ergo meraviglio

Il grande e potente Oz - l'illusionista Oscar Diggs (James Franco)
L'immaginazione esonda prima ancora della visione. Succede anche questo quando si sta per avere udienza da Il grande e potente Oz (di Sam Raimi)-

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer 

Perché ci sarebbe sempre bisogno di una magia? Non saprei nemmeno come raggiungere la tua dimensione e ho già la pretesa di esserci dentro/... ed è quello che succede a chi non ha intenzione di passare da una sponda all’altra solo per il gusto di camminare sospeso su chissà quale sottomondo

non mi sono nemmeno accorto di come stanno andando le cose oltre la punta delle mie dita, e tu mi dici che c’è una nuova lista a cui far iscrivere le mie generalità/... è bene che tu sappia allora che ora sto alzando la testa del mio richiamo

ora la potenza della tua eredità non è che una noce che non fa dormire il resto del destino dal momento della mia caduta incessante verso la nuova terra di cui  ho solo trovato un aggettivo fino a questa parte del  mio cammino

se la vendetta oscura non è la tonalità giusta per sfidare la tua potenza, non penserai mica mi basti confidare nella gentilezza di una adamantina risposta indicativa.

Il grande e potente Oz - la strega buona Glinda (Michelle Williams

Nessun commento:

Posta un commento